Programma


Programma Cinque Stelle per San Donato

AMBIENTE, TERRITORIO E RISORSE
L’equilibrio tra spazi verdi ed aree edificate e’ uno dei criteri cruciali per definire la qualita’ della vita di una citta’. San Donato e’ riuscita a mantenere un rapporto verde/cemento invidiabile rispetto ad altri comuni dell’hinterland milanese. Purtroppo negli ultimi anni l’indirizzo delle amministrazioni cittadine ha prevalentemente favorito la cementificazione e trascurato le aree verdi. Il Movimento 5 Stelle inverte queste priorita’ presentandosi con un decisoapproccio cemento zero a fronte della valorizzazione ed allargamento degli spazi verdi e dei servizi mirati ad una maggiore sostenibilita’ ambientale della citta’. Ecco alcuni dei punti salientidella nostra politica dell’ambiente e territorio:

1)Cemento Zero: la crescita in termini di residenti di SDM negli ultimi anni, non giustifica ulteriore cementificazione. 

2) Riqualificazione e valorizzazione delle aree già destinate dal PGT a Verde Urbano (es. Campagnetta, Parco Tre Palle) ed identificazione di nuovi spazi da destinare a verde.
·         Costituire aree attrezzate per barbecue, fontanelle, migliorare l’illuminazione per rendere i parchi agibili anche nelle ore serali.
·         Intensificare politica di orti e giardini urbani. Coinvolgere maggiormente I cittadini nella gestione e pianificazione dei parchi locali.
·         Creazione di giardino botanico curato dalle scuole del territorio.

3) Favorire un consumo di prodotti localial fine di ridurre sia i rifiuti dovuti agli imballaggi sia l'inquinamento prodotto dal trasporto di beni provenienti da lunga distanza.
·         Mercato prodotti bio e km0 e/o creazione di spazio fisso per il locale gruppo d’acquisto solidale.

4) Differenziare e riciclare
·         Incrementare l'attuale percentuale di raccolta differenziata
·         Incentivare chi si attiene alle regole del riciclo, rispetta l'ambiente, non inquina e smaltisce correttamente i rifiuti speciali, sanzionare coloro che tengono un comportamento opposto, introducendo controlli più severi. 
·         Installazione di raccoglitori che pagano per la consegna di lattine.
·         Sviluppare di un consorzio di comuni di Milano Sud per realizzare un centro raccolta tipo Vedelago
·         Mercato mensile dello scambio: abiti bambini, giocattoli, libri ecc..

5) Risorse naturali: acqua ed energia
Incentivare l’utilizzo dell’acqua pubblica 
·         Evitare sprechi di acqua potabile attraverso sistemi di cattura dell’acqua di falda per usi non domestici
·         Acqua pubblica certificata e monitorata: pubblicazione delle analisi mensili delle acque di falda e dei pozzi di captazione anche sul sito comunale e sul mensile SDMese
·         Ulteriore diffusione delle fontane pubbliche in particolare nelle aree a grande
·         frequentazione pedonale e ciclabile, con pubblicazione di una mappa aggiornata sulsito del Comune e applicazione per smartphone “Trova H2O”.
·         Pubblicazione vademecum per risparmio dell’acqua.
·         Acqua pubblica in caraffa nei locali: Incentivazione per i locali pubblici all’utilizzo di acqua di rubinetto disincentivando la vendita in bottiglia;
·         Attivare, in collaborazione con la TASM, un meccanismo di controllo gestito del quantitativo di acqua prelevato dalla Casa dell’Acqua di Via Maritano (teoricamente, tale limite è già fissato in 10 lt a testa al giorno)
·         Sviluppo di altre case dell'acqua nel territorio comunale
·         Campagna comunicazione a favore dell'acqua del rubinetto per ridurre inquinamento e costi per le famiglie
·         Analisi a carico del comune 50% + condominio 50% dell’acqua dei condomini per favorirne l’utilizzo da parte dei cittadini

6) Energie rinnovabili
·         Dotazione di tutti gli edifici pubblici, ove questo sia possibile, a partire ad es. dalle scuole, impianti sportivi e comune, di un impianto a pannelli fotovoltaici.
·         Individuazione di aree adatte, per collocazione geografica e superficie, all'installazione di impianti comunali per la produzione di energie rinnovabili
·         Sviluppo illuminazione pubblica a led (e pannelli solari) per ridurre i costi energetici

7) Valutare l’impatto ambientale (inquinamento acustico e da scarichi) provocato dalla vicinanza dell’aeroporto di Linate e dal traffico extra comunale diretto alla MM3.

MOBILITA’, VIABILITA’, TRAFFICO
San Donato e’ diventata una hub per tutto il traffico del Sud-est Milanese a fronte di cio’ l’impianto stradario il cui ultimo grande intervento risale a venta'anni fa (copertura Redefossi e costruzione bretella dietro Bolgiano) si dimostra sempre piu’ inadeguato
Gli effetti nocivi della comustione di idrocarburi sono un fatto scientificamente provato e le misure di sospensione temporanea del traffico sono inefficaci, occorre dunque potenziare il trasporto pubblico e collettivo ed incentivare mezzi di trasporto non inquinanti.

1) Trasporto collettivo:
·         Promuovere e sviluppare di un piano di trasporti pubblici e aziendaliche incentivi l'adozione di mezzi elettrici.
·         Promuovere gruppi di trasporto solidali per servizio pendolari.  

2) Viabilita'
·         Migliorare la viabilità intorno ad MM3 costruendo accesso da grandi arterie esterne alle aree cittadine (via Emilia) e da via Fabiani (non residenziale) per i Sandonatesi.
·         Portare area parcheggio bus e privati sulla via Marignano e rendere piazzetta in fondo a via Caviaga ad uso esclusivamente ciclo-pedonale.
·         Migliorare la viabilita' di via Maritano.
·         Migliorare la manutenzione di strade e marciapiediprevedendo l'utilizzo di materiali eco-sostenibili
·         Incremento e miglioramento della rete di piste ciclabili con frazioni (Poasco) e comuni limitrofi (Peschiera B e Rogoredo).
·         Ampliare e sorvegliare il parcheggio di biciclette alla MM3
·         Ponte ciclabile SDM – Peschiera Borromeo collegante piste ciclabili.

4) Inquinamento: Studio disoluzioni anti inquinamento come i filtri elettromagnetici che potrebbero ridurrele polveri sottili e nano polveri del 90%.

SOCIETA' E CULTURA
Rivalorizzazione e potenziamento dei luoghi e delle strutture polivalenti idonee a favorire gli incontri, la libera interazione, la socializzazione e l’apprendimento.Potenziamento programma di eventi culturali e sociali per la cittadinanza. I programmi sociali e culturali saranno quelli che sicuramente risentiranno maggiormente della riduzione dei finanziamenti pubblici ai comuni dovuta alla crisi economica in corso. A fronte di questi tagli proponiamo l'incentivazione del terzo settore e del volontariato per questi servizi.

1) Potenziamento programma di attivita' culturali che favoriscano l'aggregazione e la formazione:

·         Recupero Piazza Pieve con apertura di locale pubblico che ne favorisca la frequentazione. Piantumazione con flora antizanzare, utilizzazione per eventi musicali (classica, jazz) durante l’anno
·         Incentivazione alla creazione di cooperative locali per la gestione di nuovi spazi di aggregazione in tutto il territorio comunale.Recupero di spazi pubblici in disuso (per es. via Triulziana 48)
·         Realizzare attività ricreative, educative e culturali per bambini e ragazzi nellebiblioteche. Creazione di corsi di comunicazione contemporanea (audio, video, foto, web).

2) Tempo libero:
·         Dotare tutti parchi giochi di fontanelle ed aree acquatiche aperte durante il giorno nei mesi estivi.
·         Ristrutturare e razionalizzare la gestione del Parco Metanopolirispettandone l'identita', la storia e l'opera svolta finora dalle associazioni ivi presenti.
·         Potenziare programma di eventi cittadini utilizzando i parchi (concerti estivi al Parco Tre Palle/ estate Sandonatese),

3) Servizi sociali:
·         Anziani: ottimizzazione del servizio pasti, assistenza a domicilio, trasporto su richiesta
·         Maggiore trasparenza nei costi dei servizi erogati ai cittadini come la mensa scolastica.
·         Creazione dell'associazione "Moschettieri di San Donato": pensionati con diverse competenze in grado di risolvere piccoli problemi del comune senza ricorre a ditte o professionisti risparmiando così sulle spese (ad. esempio per piccole riparzioni, interventi presso uffici comunali ecc.)

3) Scuola
·         Sviluppo di programmi multilingua.
·         Potenziamento dotazioni informatiche delle scuole
·         Potenziamento servizio di assistenza per alunni con difficolta' utilizzando tirocinianti neo-laureati in psicologia.

LAVORO ED ECONOMIA
Proprio per l'attuale crisi economica ora piu' che mai e' importante che si attivino a livello comunale una serie di misure volte a incentivare l'economia locale. La capacita' di sostenere tale economia locale e' un fattore cruciale a garantire la sicurezza dei cittadini: contro le rapine un lavoro funziona molto piu' che l'intervento dell'esercito.

1) Economia
·         Potenziamento terziario zona Poasco, soprattutto legato ad agricoltura locale
·         Valorizzazione del polo industriale/commercialeattraverso fiere del lavoro e expo annuale
·         Riduzione delle spese amministrative attraverso l'adozione di open office e software liberi per tutti i pc del comune

2) Lavoro
·         Sviluppo di società di cooperative sandonatesi a cui affidare lavori del comune (cura del verde, babysitter, servizi sociali, ecc.)
·         favorire l'assegnazione di appalti a nuove cooperative specialmente formate da giovani. Eliminare clausola di esperienza pregressa. Proibire l'assegnazione di appalti a societa' e/o cooperative tra i cui membri degli ultimi 2/5 anni vi siano consiglieri comunali
·         Favorire gli appalti a nuove societa'/cooperative con fini e competenze specifiche per le attivita' in questione (per es: se la societa'/coop nasce x assistenza al lavoro non puo' partecipare ad appalti x gestione verde)

TRASPARENZA E DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA
Mentre ai cittadini si continuano a chiedere sacrifici, gli amministratori politici continuano a condurre gli affari della citta' con arroganza disperdendo le risorse attraverso inefficienze di convenienza.La trasparenza e la giustizia politca sono uno dei tratti che contraddistinguono il M5S sin dall'inizio, a San Donato in particolare vorremmo tradurli cosi':

1) Trasparenza:
·         Ripresa e trasmissione video dei consigli comunali in live streaming sul sito web del Comune di SDM
·         Nomina dei dirigenti e rappresentanti del comune in di compartecipate (incl: ACS) per concorso pubblico e titoli.
·         Attivazione di un sito web tramite il quale convogliare tutte le segnalazione dei cittadini in merito a disfunzioni, problemi stradali, etc. / Ridefinizione dell’URP

2) Partecipazione attiva dei cittadini
·         Consulta e coordinamento di tutte le associazioni di volontariato presenti sul territorio.
·         Cittadini votano il miglior servizio comunale ogni mese su SDMese
·         Promuovere incontri periodici tra amministrazione e cittadini per informare la gente di quali strumenti (es. petizioni, referendum,...) hanno per partecipare maggiormente alla vita pubblica del comune
·         Ridurre le durate dei consigli comunali per dare la possibilità ai cittadini di partecipare maggiormente per l'intera durata del dibattimenti.Anticipare l'inizio dei consigli comunali non oltre le ore 18
·         Discussione in rete dei provvedimenti di interesse collettivo per acquisire anche  suggerimenti e proposte correttive da parte dei cittadini.


IL PROGRAMMA  PER SAN DONATO E' SEMPRE IN COSTRUZIONE!

collabora con noi !

MoVimento 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini. Non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro. Non ideologie di sinistra o di destra, ma idee. Vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.