lunedì 3 dicembre 2012

Sandonatesi candidati alle primarie per il Movimento

A San Donato Milanese il Movimento propone 2 candidati per le Politiche ora in votazione primarie on line ed uno/a candidata alle regionali seguteci e date le vostre preferenze .
Candidati primarie Politiche 2013
Riccardo Cazzola
Ezio Fronterotta
Candidata primarie Regionali
Cinzia Massafra
Per votare alle primarie per il parlamento questo il link :
https://www.beppegrillo.it/votazioni/candidati.php#_login


mercoledì 19 settembre 2012

In attesa della diretta di stasera su Liquid Feedback da Milano


Live video from your Android device on Ustream

In vista della diretta streaming di questa sera sera da Milano e per spazzare il campo da dubbi che potrebbero essere sorti a causa della confusione mediatica degli ultimi giorni, pubblichiamo questo documento che il gruppo di Bergamo intende sottoporre a chiunque si accinga ad utilizzare Liquid Feedback.



1. Il nome evidenzia immediatamente che tecnicamente NON si tratta di uno strumento di democrazia diretta – è anche questo, ma non è solo questo (l’avrebbero chiamato ‘Liquid Direct Voting’, o qualcosa di simile, altrimenti). Il nucleo concettuale di Liquid è il processo di costruzione della proposta che alla fine sarà votata. Questo processo è scandito dalla necessità di un sostegno costante alla proposta, e dalla possibilità sia di offrire suggerimenti emendativi, di vincolatività differente, che di avanzare proposte alternative.

2. Liquid è quindi complementare a una o più piattaforme di discussione (meglio con una wiki, ma non è obbligatorio): a Bergamo al momento utilizziamo pbworks, i pirati utilizzano piratepad, ma i meetup possono tranquillamente utilizzare il portale del MoVimento (o i meetup stessi). Liquid Feedback si aggiunge quindi agli strumenti già utilizzati da tutti i meetup, e non sostituisce nulla: in particolare, non può essere utilizzato come portale alternativo a quello ufficiale del MoVimento (o persino ai meetup) perchè queste piattaforme svolgono una funzione differente. Idealmente, la presentazione delle proposte e la discussione possono svolgersi sul portale ufficiale del MoVimento (o sui meetup), il processo decisionale e la fase di votazione possono svolgersi su Liquid. Questa, sostanzialmente, è stata infatti l’utilizzo degli strumenti da parte del MoVimento siciliano per la costruzione e votazione collettiva del programma.

3. Liquid Feedback è uno strumento di partecipazione ed argomentazione, che delinea una democrazia dai tratti partecipativi e deliberativi. Molto brevemente: incentiva a prendere parte alle discussioni e votazioni e, soprattutto, tenta di avvicinare l’iter delle proposte alla ‘situazione discorsiva ideale‘ habermasiana (per un’idea: http://www.filosofico.net/habermas4.htm). Cioè: in un processo caratterizzato dall’ ‘argomentazione’ i partecipanti dovrebbero valutare esclusivamente il valore dei ragionamenti proposti (non dovrebbero tener conto, cioè, di altri elementi come le caratteristiche dei proponenti, lo stato dei rapporti personali, gli interessi di gruppo e personali, ecc.) in termini di razionalità (non entro in quale tipo), devono rispettare gli altri, e devono essere disposti a modificare le proprie posizioni di partenza. Per comprendere meglio la questione, il processo politico occidentale tradizionale, quello a cui siamo abituati, è invece caratterizzato dalla ‘contrattazione’, cioè dalla composizione o dalla prevalenza degli interessi, e quindi è segnato dall’utilizzo di varie tipologie di potere. Grazie a un processo argomentativo, invece, la proposta finale può essere modificata da tutti, e migliorata rispetto a quella iniziale. Oppure, può prevalere ma esclusivamente in virtù della sua superiorità argomentativa.

4. Il processo argomentativo di Liquid è adatto per delle organizzazioni, ma non per una società nel suo complesso. In altre parole, si innesta nella democrazia rappresentativa e la innova, ma non può sostituirla a causa della difficoltà di controllare i requisiti d’accesso, di problemi di sicurezza, e di possibili distorsioni. Due questioni particolarmente delicate sono quelle relative all’autenticazione degli utenti ed alla definizione delle aree tematiche e delle procedure inerenti (quelle che stiamo testando a Bergamo le trovate qui). Liquid non è perfetto, è ancora un esperimento e uno strumento, e come tale deve essere utilizzato.

5. E’ anche per questa ragione che l’implementazione delle proposte approvate, e il loro grado di vincolatività, non sono questioni incluse nel processo liquido. In particolare, nel nostro sistema politico, cioè in una democrazia rappresentativa, se si conferisse alle proposte approvate un valore giuridicamente vincolante si trasformerebbe il portavoce in un automa, senza alcuna possibilità di volontà, negando quindi la responsabilità del singolo individuo di fronte al gruppo. In un sistema liberale come il nostro le decisioni approvate in Liquid hanno quindi valore politico, di minore o maggior forza a seconda del tipo di procedura utilizzata (per esempio, procedure ‘lunghe’ dovrebbero avere una forza maggiore), ma non possono essere giuridicamente vincolanti.

6. In ogni caso, il suo utilizzo produce necessariamente la riduzione della distanza fra le elite politiche e la ‘base’ delle organizzazioni politiche, e quindi con la società nel suo complesso, che oggi caratterizza tutte le democrazie liberali occidentali. Liquid offre la possibilità, cioè, di iniettare efficienza in processi democratici oggi asfittici.

7. Il processo di delega riconosce l’impossibilità di un’orizzontalità perfetta (la questione è anche etica, perchè nell’impostazione di filosofia politica da cui deriva Liquid l’orizzontalità perfetta porta al totalitarismo via negazione del valore dell’individualità): competenza e leadership sono previste e riconosciute dal sistema. Dal punto di vista democratico, e liberale, ciò che davvero è importante è quindi la possibilità di revoca della delega in qualsiasi momento durante ogni momento dell’iter decisionale: la volontà, la libertà, e la responsabilità individuale sono principi fondamentali del modello.

8. Sono questi stessi principi che richiedono che il processo sia caratterizzato dalla maggior trasparenza possibile. Dal profilo degli utenti, in quanto è possibile vedere anche la cronistoria delle decisioni assunte dai singoli, alle diverse fasi dove è possibile vedere chi sostiene cosa e cosa ha votato o proposto, alle votazioni stesse che sono in chiaro (una volta concluse, per evitare distorsioni durante la fase di votazione). La questione etica sottesa è che ogni decisione ed azione richiede infatti sempre assunzione di responsabilità.

sabato 15 settembre 2012

Aggiornamento amianto di questa mattina

San Donato Milanese -
Siamo lieti di comunicarvi che dopo i nostri accorati appelli e denuncie , in data odierna e per la precisione da questa Mattina sono in corso ,le opere di bonifica amianto nell' area Orti ( Largo Impastato " terreno La Campagnetta " ) rammmentiamo ai cittadini che il Movimento 5 Stelle è fatto da cittadini ed è portavoce di tutti noi per risolvere i problemi sul nostro territorio a breve e con fatti !

150109_470521686302266_1584094718_na.jpg

Ci auguriamo pertanto che ci pervengano altre segnalazioni di problematiche da risolvere , ed invitiamo tutti a partecipare con noi attivamente al cambiamento e non delegare !!
Un grazie a Italo e al gruppo Amici di Via di Vittorio
Abbiamo raggiunto un primo obiettivo dei tanti che ci troverranno in prima linea per migliorare la nostra società civile , anche se spesso ignorati nelle nostre interrogazioni !

Grazie a tutti

Gruppo Consigliare Movimento 5 Stelle San Donato Milanese

martedì 11 settembre 2012

Riunione Mercoledi 12/9/12

Mercoledi 12 / 9 /12

Sala Marchetti Via Parri 12 ore 21 - San Donato Milanese



Tema del Meeting: attività e operatività
 Vi aspettiamo numerosi
Agenda: provvisoria
1.costituzione dei gruppi di lavoro operativi
2.status sulle attività  in corso
3.Proposta del Movimento sud Milano e parco sud - festa a 5 Stelle parco nord San Giuliano Milanese - (Che è anche parco sud per noi )
4.Propaganda per ricercare nuovi attivisti  (proposte operative )
5.Varie ed eventuali e programmazione nuova riunione

venerdì 7 settembre 2012

Ascoltare per attivarsi

No TEM appello per il 9 Settembre






Parlamento Pulito 5 anni dopo

Parlamento Pulito 5 anni dopo




parlamentopulito.jpg
"Cinque anni fa, l'8 settembre 2007, si svolse il V-Day, un evento che vide centinaia di migliaia di cittadini riempire le piazze italiane per dire basta a una politica che non si vergogna di essere rappresentata da condannati, fatta da nominati non scelti dai cittadini ma dalle segreterie di partito e che non garantisce un adeguato ricambio generazionale. In una giornata abbiamo raccolto 350.000 firme per una proposta di iniziativa popolare che chiedeva:
1) Nessun cittadino può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo o in secondo grado, o in attesa di giudizio.
2) Nessun cittadino può essere eletto in Parlamento per più di due legislature.
3) I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.
Dopo 5 anni le firme raccolte sono ancora lì, chiuse nelle scatole, accatastate nelle cantine del Senato,senza che la proposta di legge sia stata discussa in aula. Per la discussione in aula abbiamo tempo fino al 2013, poi con la nuova legislatura la proposta di legge decadrà e le firme non avranno più alcun valore. Il Movimento 5 Stelle Milano vuole ricordare l'anniversario di questa incredibile raccolta di firme con allegria: un'intera giornata di festa, con musica e giochi ma anche di memoria, per rispolverare le carriere dei nostri onorevoli.
Sabato 8 settembre dalle 10 alle 19 ci vediamo in piazza 25 aprile a Milano, davanti al teatro Smeraldo, dove il 4 ottobre 2009 nacque il Movimento 5 Stelle. Qui l'evento facebook per segnalare la propria partecipazione." MoVimento 5 Stelle Milano

lunedì 16 luglio 2012

Sul referendum anti-casta parlamentare....L'Unione Popolare ...a cosa è unita..?

Sul referendum anti-casta parlamentare....L'Unione Popolare ...a cosa è unita..?

Tratto da :

pubblicata da Maurizio Zizio Buccarella il giorno lunedì 9 luglio 2012 alle ore 20.58 ·
Negli ultimi giorni su Facebook sta "girando" moltissimo un manifesto per invitare i cittadini a recarsi presso i Comuni di residenza o presso i banchetti (dove ne sono stati fatti) per firmare un referendum contro "gli stipendi d'oro dei parlamentari". La proposta referendaria prevede sic et simpliciter l'abolizione dell’art. 2 della legge 31 Ottobre 1965, n. 1261 pubblicata sulla Gazzetta ufficiale 20 Novembre 1965, n.290, che stabilisce il diritto alla DIARIA dei parlamentari (cioè il "rimborso spese" per il soggiorno a Roma, corrisposto anche a chi a Roma ci abita).
L'iniziativa referendaria è promossa da un piccolo partito politico denominato UNIONE POPOLARE (anche se in molti post sui social network il manifesto pubblicato stranamente omette l'indicazione del simbolo).

Al di là del merito del quesito referendario (condivisibile, almeno per chi scrive o quantomeno che solleva il problema della formulazione di un diverso tipo di rimborso per chi, eletto in Parlamento, deve affrontare spese di viaggio e permanenza nella Capitale), l'iniziativa "puzza" di strumentalizzazione demagogica e di facile tentativo di "acchiappare" consenso in maniera un po' subdola.

Detto da un attivista del Movimento 5 Stelle questo potrebbe suonare apparentemente strano, ma val la pena approfondire un po' e capire COSA si vuole ottenere e CHI è che patrocina l'iniziativa:
a) Innanzitutto va rilevato che ai sensi dell’art. 31 della L. 352-1970 non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alla data di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione di una delle Camere medesime; inoltre, ai sensi dell’art. 32 della medesima legge, le richieste di referendum devono essere depositate dal 1 gennaio al 30 settembre di ciascun anno.
Essendo ormai decorso il termine del 30 settembre del 2011, ed essendo il 2012 l’anno che precede la scadenza della Legislatura in corso, ne consegue che (salvo il caso di elezioni anticipate nel corso del 2012) la proposizione (o meglio, il deposito delle firme raccolte) di uno o più referendum sarà possibile solo a partire dal 2014.
Ecco quindi il primo elemento di dubbio: perchè Unione Popolare sta spingendo tanto sulla Rete per terminare la raccolta di firme (il termine scade in questo mese, luglio 2012), senza dire che le firme non potrebbero essere depositate prima del 2014 ?*

b) Più interessante è capire CHI SONO i promotori e quindi CHI E' questa misconosciuta Unione Popolare....La coordinatrice nazionale è la sig.ra Maria Di Prato, già democristiana e poi UDC che nel 2010, "insieme ad altri colleghi e parlamentari, fuoriesce dall'UDC, per creare Unione Popolare fermamente convinta della necessità di un partito di centro che guardi con interesse al centro-destra."
(così su http://www.unionepopolare.eu/component/content/article/38-curricula-cv/93-maria-di-prato.html).

Le altre "persone di Unione Popolare" sono visibili qui ed invito gli interessati ad una ricerca per capire da "dove vengono": http://www.unionepopolare.eu/partecipa/persone.html

Non abbiamo bisogno di vecchi politici dei partiti che vogliono ricrearsi una verginità utilizzando l'insofferenza popolare per avere visibilità e risonanza mediatica all'approssimarsi delle elezioni....C'è già chi combatte con coerenza e determinazione i privilegi della politica attuale, utilizzando in maniera trasparente gli istituti di partecipazione democratica popolare da diversi anni (V-Day) e non ha "uffici politici" a Roma a cui chiedere una tessera...i politici della vecchia scuola, per cortesia, rimangano (o vadano) a casa...

Maurizio Buccarella
Attivista del Movimento 5 Stelle

*PS: Sarebbe inoltre interessante sapere dai promotori, in caso di raggiungimento del quorum, cosa farebbero dei rimborsi referendari (€ 0,52 per votante con un massimo di circa 2,5 milioni di Euro)...

venerdì 13 luglio 2012

Convocazione consiglio comunale

Convocazione Consiglio Comunale
Pubblicazione 13/07/2012 - 20/07/2012
Ultimo aggiornamento 13/07/2012

Si comunica che, ai sensi dell'art. 24 comma 3 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, il Consiglio Comunale è convocato presso la Sala Consiliare in seduta ordinaria di prima convocazione per il giorno mercoledì 18 luglio 2012 alle ore 20.00 e in seconda convocazione per il giorno giovedì 19 luglio 2012 alle ore 20.00 per la trattazione del seguente ordine del giorno:

Per consultare gli allegati ai punti dell'ordine del giorno - CLICCA QUI

1. Comunicazioni del Sindaco;

2. Difensore Civico Garante dei diritti dei cittadini – Relazione conclusiva;

3. Piano Finanziario Diritto allo Studio anno scolastico 2012/2013 – Approvazione;

4. Complesso sportivo comunale di via Maritano – Modifica deliberazione n.1/2012;

5. Addizionale comunale IRPEF – Definizione aliquote e soglia di esenzione;

6. Regolamento Comunale di Protezione Civile – Modifiche;

7. Ordine del giorno per esprimere solidarietà e sostegno al popolo siriano presentato dai Consiglieri: Menichetti, Amianti e Pasqualini.

martedì 26 giugno 2012

Comunicato

Questo blog continua con le sezioni multimediali e di interesse generalizzato in collaborazione col Movimento 5 stelle Parco sud , l'ufficiale blog di San Donato M.se locale è :



martedì 19 giugno 2012

Il blog stà per essere sostituito !

Quasi tre anni di blog stanno per essere bloccati ! da una recente comunque democratica votazione al nostro interno è stata votata da un numero esiguo di presenti di sostituire questo blog con uno nuovo , come redattore storico non capisco questa decisione e vi invito a votare a lato se chiudere o sospendere questo blog in favore di quello nuovo che sarà qui linkato che è : http://www.sandonato5stelle.com/
 qui sulla destra troverete un sondaggio per non chiudere questo blog vi invito democraticamente  a votare dopo aver visitato quello nuovo grazie !
Riccardo Cazzola

Riunione del 28/6


venerdì 15 giugno 2012

S.O.S. CREMONA: IL CASO ARVEDI “CRIMINALI”!!! Così il presidente dell’Arpa di Cremona Paolo (sonni) Beati ha definito i cittadini dei Comitati di Spinadesco e Cavatigozzi (Cremona) preoccupati per le emissioni dell’acciaieria Arvedi. Sia quelle rumorose che quelle inquinanti, in particolare la diossina. Per (sonni) Beati “parlare di diossina è criminale”. Ma i “criminali”vogliono parlarne invece e vogliono vederci chiaro! E non si accontentano delle tonnellate di valium diffuse da politici e parlamentari locali del Pd e del Pdl, a braccetto nella difesa di Arvedi. Una nobile gara a chi regge meglio le code del Cavaliere dell’acciaio iniziata nel 2008 quando la Regione Lombardia (l’Illegittimo Forminchioni) graziosamente esentò con un decreto ad hoc il (più che) raddoppio dell’acciaieria dalla Valutazione di impatto ambientale. Un’acciaieria che, è bene ricordarlo, si è ampliata fino ad invadere (letteralmente) il cortile di alcune case di Spinadesco. La Provincia(giunta Giuseppe Torchio, PDmenoELLE), invece di ricorrere al Tar e opporsi al decreto regionale, si è opposta ai cittadini che il ricorso l’hanno fatto (vincendolo). Nel frattempo aree agricole con un tratto di penna sono diventate industriali e al posto dei campi è sorta anche una zincheria, sempre senza alcuna VIA. Il Tar ha poi dato ragione ai cittadini, la Regione allora ha emanato un decreto-fotocopia del primo e la Provincia ha cucito intorno ad Arvedi una Autorizzazione integrata ambientale su misura con la quale il (più che) raddoppio è stato portato a termine. Ora i cittadini aspettano che il Consiglio di Stato si pronunci su questo secondo decreto regionale (che il Tar ha “promosso”). Colpito da tanta sollecitudine, il re dell'acciaio cremonese ha donato nel novembre 2007 300mila euro all’allora Forza Italia e all’Espresso (13 marzo 2008) annunciava: " o appena versato altri 300mila euro al Partito democratico per essere equidistante". E infatti sono entrambi equidistanti dai cittadini i quali sono preoccupati. Scottati forse dal fatto che Enti locali e Acciaieria hanno barato sulle promesse mitigazioni ambientali (bosco-filtro per finta, pannelli anti-rumore inutili, strumenti di monitoraggio non funzionanti o affidati allo stesso Arvedi), che le vantate soluzioni viabilistiche in grado di mitigare il disagio dovuto al transito di centinaia di camion al giorno sono rimaste sulla carta, i cittadini di Cavatigozzi e Spinadesco e Cremona ora hanno appreso che le rilevazioni di diossina presso l'Acciaieria Arvedi NON le effettua l'Arpa od un ente terzo ma la stessaARVEDI in regime di autocontrollo. Curiosamente, secondo l'Arpa, le uniche rilevazioni affidate ad una società esterna (quelle del 2009) sono le uniche che evidenziano quantità significative di diossina (0,16 ng/nm3). Le rilevazioni di diossina non avvengono in continuo ma due volte all'anno. E gli altri 363 giorni? Le rilevazioni di diossina avvengono solo sulle emissioni aeree (ma, scrive l’Arpa "l'azienda ha dichiarato difficoltà di carattere tecnico derivanti dalle dimensione dei camini dei forni e dalle portate degli effluenti gassosi...") e non nel terreno. L'Unione europea ha stabilito, da maggio 2011, limiti di emissioni più stringenti per tutelare la salute dei lavoratori e dei cittadini, rispetto a quelli adottati da Regione Lombardia! Se l'Acciaieria Arvedi già ora, come afferma, rispetta già tali nuovi limiti perchè i Comuni e la Provincia non chiedono che vengano applicati da subito, modificando l'AIA? E perchè i sindacati invece di attaccare i comitati di cittadini non si uniscono a tale richiesta che tranquillizzerebbe lavoratori e cittadini? L'unica rilevazione condotta (con fatica) dall'Arpa riguarda il rumore e l'Agenzia certifica con la relazione del 15 marzo 2012 lo sforamento notturno dei limiti di legge. Ma istituzioni ed enti locali tacciono. Il M5S non lascerà soli questi Comitati di cittadini ed abbraccia con loro questa battaglia per la salvaguardia della salute umana, sicurezza sul lavoro, ma soprattutto per un ambiente sano dove i nostri figli possano crescere ed avere un futuro! Qui non si molla!

mercoledì 13 giugno 2012

NO TEM

Rendiconto spese campagna elettorale 2012 del MoVimento 5 Stelle San Donato Milanese

Rendiconto spese campagna elettorale 2012 del MoVimento 5 Stelle San Donato Milanese
CATEGORIA DESTINATARIO USCITA ENTRATA DATA FATTURA NOTE
Stampa elettorale Pixart -€ 93,27 30/03/12 2500 cartoline A5 m5s
Stampa elettorale Pixart -€ 87,65 16/04/12 manifesti standard (2 file)
Stampa elettorale AGF -€ 114,40 16/04/12 manifesti 70x100 per evento Grillo
Stampa elettorale AGF -€ 114,40 08/05/12 manifesti 70x100 elettorali
Totale -€ 409,72
Servizi per eventi ACS -€ 52,00 26/04/12 materiale e servizi per campagna elettorale
Servizi per eventi SIAE -€ 125,22 24/04/12 SIAE per evento grillo
Servizi per eventi Enel -€ 123,13 06/04/12 allacciamento enel Piazza pieve per evento Grillo
Servizi per eventi Comune SDM -€ 17,50 06/04/12 affitto sala UTE del 27/03/2012 e sala poliv Poasco del 13/04/2012
Servizi per eventi Comune SDM -€ 75,00 03/05/12 affitto sala consigliare del 26/04/2012
Servizi per eventi Comune SDM -€ 7,50 20/03/12 affitto SALA Marchetti del 9/3/2012
Servizi per eventi Morini Rent -€ 74,36 20/04/12 noleggio furgone
Servizi per eventi Marcone service -€ 520,00 25/04/12 Service (palco, luci, audio, certificaz. impianto elettrico)
Totale -€ 994,71
Materiali di consumo Ferramenta Prati -€ 33,50 18/04/12 elmetti e nastro bianco e rosso
Materiali di consumo Cartolibreria Mari -€ 4,00 19/04/12 cancelleria
Materiali di consumo Lombardi Collanti -€ 53,85 16/04/12 materiale per affissioni
Materiali di consumo D.M.E. Srl -€ 5,86 10/04/12 Mat.Elettrico
Totale -€ 97,21
Autofinanziamento Lista x elezioni € 1.009,34
Donazioni durante eventi € 597,30
Donazioni sul CC PayPal € 108,11
Tot. Uscite -€ 1.501,64
Tot. Entrate € 1.714,75

lunedì 11 giugno 2012

TEM: altra inutile Grande Opera - mangeremo asfalto?





Oggi, lunedì 11 giugno, alla presenza di sua maestà Formigoni partiranno le ruspe per l'avvio della costruzione della TEM.
La Tem, Tangenziale Esterna Milano, sarà nuova enorme bretella tra la A1 e la A4 (la Milano-Venezia e la Milano-Bologna), che si congiungerà anche con la nuova Bre-Be-Mi, ancora da realizzare. È un progetto colossale, che avrà pesantissime ricadute sull'ambiente e che prevede:
notem.jpg
-35 comuni coinvolti
-10 anni di cantiere previsti
-32 km di asfalto
-4,70 euro di pedaggio da Agrate a Melegnano
-38 km di strade accessorie
-6 caselli
-3 interconnessioni autostradali
-3 corsie per senso di marcia
-75 mila auto al giorno
-70% di saturazione
-50% di traffico in più su Cassanese e Rivoltana
-3 parchi attraversati, due Parchi Naturali (Molgora e Adda Sud) e un Parco agricolo (Sud Milano)
-circa 2 miliardi di euro di investimento
Un'opera inutile a detta degli stessi proponenti in quanto non migliorerà il traffico, peggiorerà la situazione dei pendolari e nel contempo devasterà parchi e un'area agricola estesissima, il suo impatto ambientale è addirittura peggiore del TAV, l'impatto agricolo terrificante in quanto colpirà direttamente 80 aziende agricole, che operano in un territorio noto per la qualità della produzione.

Dal sito http://milanoinmovimento.com/no-tem/cose-la-tem-e-perche-no-tem
Il progetto ha suscitato, fin dalla sua presentazione, molte perplessità tra gli abitanti della zona, per diversi motivi che andiamo ad analizzare:

1- Motivi ambientali
a- La Tem e tutte le strade accessorie (svincoli, rotatorie, ampiamento di strade esistenti) porteranno a una cementificazione della zona.
b- Aumenterà il traffico
c- Nei dintorni degli svincoli sorgerannopoli logistici, costituiti essenzialmente da centri commerciali (altro cemento, parcheggi, traffico) e altre attività inerenti esclusivamente alla Tem, del tutto slegate dal territorio.
d- Attraverserà e sconvolgerà due Parchi Naturali e un Parco agricolo.

2- Motivi economici
a- La Tem sarà costruita da privati, in cambio della gestione per 55 anni. Tuttavia, se al termine dei 55 anni i profitti non fossero quelli previsti, l'ammanco sarà coperto dalla regione, scaricando sul contribuente l'intero rischio d'impresa.
b- Le aziende costruttrici potranno detrarre dalle imposte l'intero importo dell'opera - lo Stato e la collettività non vedranno nemmeno un Euro!
c- La Tem ridurrà il traffico dell'attuale tangenziale est solo del 6% verso nord e dell'8% verso sud- l'80% dei veicoli in questa zona infatti si sposta su distanze brevi.
d- Il pedaggio costerà 4,70 euro - per 32 chilometri!
e- Strade come la Padana Superiore, la Cassanese e la Rivoltana, già poco mantenute e quasi sature oggi, saranno ulteriormente sovraccaricate.
f- L'opera nasce già quasi al suo limite - secondo le stime degli stessi progettisti, il tratto tra Gessate e Pessano sarà già al 70% della sua capacità appena la Tem aprirà.
g- Il progetto Tem dava per scontati i prolungamenti della linea gialla della metropolitana fino a Paullo, e della verde fino a Vimercate. Questi progetti al momento sono solo su carta, e nulla è stato stanziato per il loro completamento.

3- Motivi sociali
a- La Tem colpirà direttamente 80 aziende agricole, che operano in un territorio noto per la qualità della produzione - considerando solo le aziende attraversate dal tracciato, senza contare le ricadute sui sistemi di irrigazione, i canali, le strade sterrate... che avranno effetto su tutta la regione.
b- Il sistema sociale di quest'area, pur vicina alla metropoli, è rimasto quello di diversi decenni fa. È un territorio con una forte e radicata identità locale, unico al mondo. La Tem, la cementificazione, i centri commerciali, lo sconvolgimento di ogni sistema presente sul territorio (idrico, agricolo, stradale, sociale) porterebbero a una standardizzazione che rappresenta la fine di un immenso patrimonio sociale e culturale per la Lombardia.

4- Le alternative
a- Fin dai primi stadi del progetto si sono sviluppati un insieme di presidii e comitati sul territorio, e il movimento No Tem -Sì Metro, che si propone non solo di opporsi alla Tem, ma anche di fare tutto il possibile perché venga attuata una soluzione alternativa, ovvero il potenziamento della rete ferroviaria e metropolitana, sostenendo anche il potenziamento della linea ferroviaria Milano-Venezia, annunciato ma mai messo in atto.
b- Per ridurre sensibilmente il traffico nella basterebbe raddoppiare la Cerca ed eliminare i "colli di bottiglia" sulle altre strade nella zona.

http://youtu.be/8p3SOcv9bjs

Paolo Cicerone
Amici di Beppe Grillo del Parco Sud

martedì 5 giugno 2012

martedì 5 giugno 2012

Convocazione Consiglio Comunale
Pubblicazione 31/05/2012 - 07/06/2012
Ultimo aggiornamento 31/05/2012

Si comunica che, ai sensi dell'art. 40, del D.Lgs. 267/00, comma 2, il Consiglio Comunale è convocato presso la Sala Consiliare per la prima seduta il giorno mercoledì 06.06.2012 alle ore 20.30, per la trattazione del seguente ordine del giorno:

1. Esame delle condizioni di eleggibilità e di compatibilità del Sindaco e dei Consiglieri Comunali eletti nella consultazione elettorale del 6/7 maggio 2012;
2. Giuramento del Sindaco;
3. Elezione del Presidente del Consiglio Comunale;
4. Elezione del Vice Presidente del Consiglio Comunale;
5. Comunicazione, da parte del Sindaco, della composizione della Giunta Comunale e illustrazione degli indirizzi di governo;
6. Commissione elettorale Comunale – Elezione componenti;
7. Commissione per la formazione degli elenchi comunali dei Giudici Popolari – Elezione componenti.
la nostra 1 partecipazione al consiglio con le nostre 2 elette


sabato 12 maggio 2012

In Lombardia un balottaggio con un nostro candidato Sindaco

Una bella nota di cos'è il Movimento 5 Stelle

di Vito CRIMI --- Sono decine e decine le richieste di contatto, collaborazione, apertura sezioni (addirittura qualcuno che mi chiede l'apertura di una sezione "in esclusiva"), altri mandano curriculum per confermare la loro professionalità, altri si presentano subito con il loro titolo professionale o competenza... richiesta di tesseramento, iscrizione.... oggi che il MoVimento5stelle è un brand con potenziale elettorale fioccano le richieste di adesione. A tutti quanti vorrei dire solamente che questo non è un ufficio di collocamento per la politica. La tentazione di dare delle rispostacce è forte, la tentazione di chiedere "ma scusa fino a ieri dov'eri, per chi votavi, è da 7 anni che ci facciamo un culo per le strade e ci avete ignorato, organizzato incontri bellissimi con esperti, battaglie sul territorio, tutto nell'ignoranza totale"...ma mi fermo. Sono convinto che tra tutte queste persone ci sono persone valide che hanno deciso di prendere la pillola blu... che hanno aperto gli occhi e che con sincerità potranno contribuire. A tutte queste persone ricordo ancora una volta che NON CERCHIAMO CANDIDATI ma CITTADINI ATTIVI. Questo deve essere chiaro.... chiaro... chiaro... e riporto quanto ho già scritto in un precedente post: Il MoVimento5Stelle non ha una struttura in sezioni, circoli e neanche tessere, non ha direttivi o segreterie, è un movimento liquido e l'unico punto di riferimento certo è il blog beppegrillo.it. Il MoVimento5Stelle non è neanche un ufficio di collocamento per disoccupati della politica o per chi cerca una prima occupazione in politica, non si assegnano poltrone. La formazione di una lista civica, o la candidatura in una lista del MoVimento5Stelle non è l'obiettivo e neanche il punto di partenza, la candidatura è solo uno dei tanti strumenti che possiamo utilizzare per migliorare questo paese. Il contributo che ogni cittadino può dare al MoVimento5Stelle è la propria "intelligenza". L'intelligenza di ciascuno di noi è l'ultima risorsa che ci rimane per uscire da questa crisi, economica e sociale, ma l'intelligenza del singolo non basta, serve un'intelligenza collettiva. Il MoVimento5Stelle si propone come canale attraverso il quale cittadini consapevoli mettono in rete le proprie energie, le proprie intelligenze, le proprie esperienze, culture, idee, proposte. Nel MoVimento5Stelle non si entra, nel MoVimento5Stelle ci sei già dentro nel momento in cui decidi di non delegare più ai dirigenti dei partiti le scelte strategiche e amministrative. Chiunque vuol dare il suo contributo dovrebbe come prima cosa informarsi capire quali sono gli assiomi che stanno alla base del MoVimento5Stelle pensiero leggendo il Non-Statuto, la Carta di Firenze e il Programma 2.0. Non è sufficiente mandarci le vostre idee e proposte chiedendoci di metterle in atto, è necessario che ogni proposta o idea sia accompagnata dalla vostra disponibilità ad essere i primi ad attivarsi perché possa essere applicata. I cittadini a 5 stelle insieme si informano in rete cercando di bypassare i media tradizionali, tradizionalmente asserviti al potere temporaneo, cercando la fonte delle notizie, formandosi un pensiero personale e approfondiscono, studiano, guardano alle esperienze positive di altre amministrazioni italiane e non solo. I cittadini a 5 stelle attivano le proprie capacità intellettive e di analisi e le mettono in rete con altri cittadini. Sembra difficile, ma in realtà è semplicissimo, basta essere "VIVI" nell'accezione più bella di questo aggettivo. Quindi cercatori di poltrone, trombati che cercate di riposizionarvi, professionisti della politica, sappiate che non cerchiamo candidati, ma cittadini attivi, cittadini a 5 stelle, che vogliono riappropriarsi della facoltà di poter decidere del proprio futuro. Il futuro è adesso... non restiamo a guardare. Loro non avrebbero voluto mollare, ma loro malgrado lo stanno già facendo!

venerdì 11 maggio 2012

Ma quale antipolitica ! cosa dicono di noi .



Benvenuto a tutti i nuovi iscritti e a quelli che a breve si iscriveranno.
In questi ultimi giorni abbiamo assistito ad un grande fermento, un sussulto di questo paese, contro una classe politica che con colpe più o meno gravi ci ha portato alla situazione economico sociale in cui ci troviamo.
Un sussulto anche locale di tantissime persone che hanno scoperto l'esistenza del Movimento 5 stelle e di questo gruppo locale, malgrado sia attivo sul territorio da ben 7 anni, dal 2005, e non solo virtuale ma con tantissime attività reali sul territorio. Ma meglio tardi che mai, e siete tutti benvenuti, abbiamo bisogno di voi.
Ma ci sembra doveroso dare a tutti una visione di insieme di cosa rappresenta il MoVimento 5 Stelle.

Il MoVimento 5 Stelle non ha una struttura in sezioni, circoli e neanche tessere, non ha direttivi o segreterie, è un movimento liquido e l'unico punto di riferimento è il blog beppegrillo.it e si articola in gruppi locali inizialmente nati attorno ai meetup che poi, in alcuni comuni, si sono trasformati in liste civiche.
Il MoVimento 5 Stelle non è un ufficio di collocamento per disoccupati della politica o per chi cerca una prima occupazione in politica, non si assegnano poltrone.

Il MoVimento 5 Stelle non è alla ricerca di candidati ma di cittadini.
La formazione di una lista civica o la candidatura in una lista del MoVimento, non sono l’obiettivo e neanche il punto di partenza, la candidatura è solo uno dei tanti strumenti che possiamo utilizzare per migliorare questo paese.

Il contributo che ogni cittadino può dare al MoVimento è la propria “intelligenza”, l’intelligenza di ciascuno di noi è l’ultima risorsa che ci rimane per uscire da questa crisi, economica e sociale, ma l’intelligenza del singolo non basta, serve un’intelligenza collettiva. 


Il MoVimento si propone come canale attraverso il quale cittadini consapevoli mettono in rete le proprie energie, le proprie intelligenze, le proprie esperienze, culture, idee, proposte. 

Nel MoVimento 5 Stelle non si entra, nel MoVimento 5 Stelle ci sei già dentro nel momento in cui decidi di non delegare più ai dirigenti dei partiti le scelte strategiche e amministrative. 

Chiunque vuol dare il suo contributo dovrebbe come prima cosa informarsi capire quali sono gli assiomi che stanno alla base del MoVimento pensiero leggendo il NON STATUTO, la Carta di Firenze e il programma 2.0. 

Non è sufficiente mandarci le vostre idee e proposte chiedendoci di metterle in atto, è necessario che ogni proposta o idea sia accompagnata dalla vostra disponibilità ad essere i primi ad attivarsi perché possa essere applicata.

I cittadini a 5 stelle insieme si informano in rete cercando di bypassare i media tradizionali, tradizionalmente asserviti al potere temporaneo, cercando la fonte delle notizie, formandosi un pensiero personale e approfondiscono, studiano, guardano alle esperienze positive di altre amministrazioni italiane e non solo. 

I cittadini a 5 stelle attivano le proprie capacità intellettive e di analisi e le mettono in rete con altri cittadini. 
Sembra difficile, ma in realtà è semplicissimo, basta essere “VIVI” nell’accezione più bella di questo aggettivo. 
Quindi cercatori di poltrone, trombati che cercate di riposizionarvi, professionisti della politica, sappiate che non cerchiamo candidati, ma cittadini attivi, cittadini a 5 stelle, che vogliono riappropriarsi della facoltà di poter decidere del proprio futuro. 
Il futuro è adesso… non restiamo a guardare. 

Loro non avrebbero voluto mollare, ma loro malgrado lo stanno già facendo!

Grazie ancora a tutti !!!


martedì 8 maggio 2012

Risultati elezioni nel nostro comune

Elezioni San Donato Milanese: risultati sindaco 7 maggio 2012

CandidatoListe a sostegno%VotiSeggi
Massimiliano Mistretta7,40494
Federazione Sinistra2,63352
Non una sola Campagnetta1,54206
Massimiliano Russo1,49224
La Destra1,30174
Pietro Marangoni0,9136
Pensionati0,93125
Luigi Ghilardi3,46518
Lega Nord3,57478
Marco Zampieri29,114.357
San Donato 20123,49467
PdL21,142.824
Insieme per San Donato5,18693
Andrea Checchi43,516.512
Noi per la città4,97665
Pd31,434.198
Sinistra ecologia Libertà4,96663
Italia dei Valori2,20294
Francesco Forenza7,471.119
Fli -Udc - Pri1,87251
L'altra San Donato4,70629
Forza San Donato0,33

45

Alessandra Salamina9,071.358
Movimento 5 Stelle9,671.292


Siamo il 3 ° partito  Grazie a tutti quelli che ci hanno votato , siamo i vostri portavoce ora collaborate con noi .

giovedì 3 maggio 2012

Comunicato politico n° 1

COMUNICATO POLITICO N° 1
San Donato Milanese, 3/5/2012

Si dice che il Movimento 5 Stelle sia l'ANTIPOLITICA.
Ma è antipolitica fare proposte  per migliorare la Politica (quella con la P maiuscola fatta da e per i Cittadini), chiedendo di non avere più in Parlamento i condannati in via definitiva, di poter scegliere direttamente  chi ci deve rappresentare e limitare la presenza dei parlamentari a 2 mandati al massimo?
E' antipolitica vivere la politica come servizio civile?
E' antipolitica fare proposte concrete su come risparmiare denaro pubblico, tagliare le spese, innovare sul fronte energetico e su quello delle infrastrutture informatiche, difendere un bene prezioso e comune come l'acqua, preservare l'ambiente evitando ulteriore consumo di suolo ed altre colate di cemento?
E' antipolitica interessarsi dei problemi locali, denunciare le irregolarità dei nostri amministratori pubblici (nostri dipendenti), fare poche ma fattibili proposte per migliorare servizi e qualità della vita per e dei Cittadini?

Si dice che il Movimento 5 Stelle sia pura DEMAGOGIA.
Ma cosa è più demagogico, presentare un programma per governare  una città con una serie di promesse che non verranno mai mantenute o concentrarsi su pochi punti di indirizzo (alcune scelte devono essere per forza di cose fatte dalla macchina comunale) e  su progetti magari innovativi che possono influire sulla realtà locale?

Si dice che il Movimento 5 Stelle sia POPULISTA.
Ma è populistico attivarsi per far sì che i Cittadini possano partecipare maggiormente alle scelte che vengono fatte sulla proprie vite, nella propria città, attraverso strumenti di democrazia diretta come referendum propositivi senza quorum, leggi di iniziativa popolare e coinvolgimento diretto dei comitati di quartiere?
E' populistico raccontare la realtà anche se spiacevole?
E' populistico chiedere la massima trasparenza negli atti amministrativi, nei bilanci, nelle singole voci di spesa e sapere in quali servizi vanno a finire le tasse che paghiamo noi Cittadini?

Si dice che il Movimento 5 Stelle sia GIOVANE E INESPERTO
Ma siamo sicuri che la Politica debba essere fatta a livello carrieristico e professionale da gente over50 o 60?
Nulla da obiettare sull'importanza dell'esperienza, ma a cosa ci hanno portato le scelte fatte (e non fatte) da governi sia nazionali sia cittadini, soprattutto negli ultimi 20 anni?
Preferiamo l'esperienza che nasce da pratiche collettive virtuose che possono essere facilmente condivise e replicate attraverso l'utilizzo della rete.


Crediamo che il M5S sia un nuovo modo di fare Politica, attraverso la partecipazione e l’impegno diretto dei cittadini di qualunque eta’. Un impegno che promuove la trasparenza e la giustizia sociale, combatte i privilegi, l’arroganza e l’avidita’ come metodo di governo. Per questi motivi,

Noi voteremo Movimento 5 Stelle.

I Candidati Consiglieri del Movimento 5 Stelle di San Donato Milanese.

Per ulteriori informazioni: lcsandonato5stelle@gmail.com

venerdì 27 aprile 2012

Come si vota per non sbagliare



MODALITÀ DI VOTO NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 15.000 ABITANTI La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L’elettore può votare:
• per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata; il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata (cd.“voto disgiunto”). L’elettore potrà, altresì, manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, segnando, sull’apposita riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) del candidato preferito appartenente alla lista prescelta.
 Per il ballottaggio il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato prescelto.



giovedì 26 aprile 2012

Registrazione dalla sala consigliare del 26/4 presentazione Movimento

1 parte ---------------------------------------------------------------------------------
Video streaming by Ustream 2 ° PARTE ----------------------------------------------------------------------------
Video streaming by Ustream 3° PARTE ED ULTIMA -------------------------------------------------------------------
Video streaming by Ustream

lunedì 23 aprile 2012

GIOVEDI' 26 APRILE 2012 vi aspettiamo numerosi !


Cittadini tra Cittadini!
Dopo il grande evento di giovedì scorso, che ha visto la presenza a San Donato di Beppe Grillo per la presentazione della nostra lista civica, vi ricordiamo il prossimo appuntamento per poterci venire a conoscere direttamente e condividere esperie...
nze e progetti del Movimento 5 Stelle a San Donato Milanese.

GIOVEDI' 26 APRILE 2012
Sala Consiliare
Comune di San Donato Milanese
Ore 21,00

L'occasione sarà utile per illustrare cosa è il Movimento 5 Stelle, come è nata la lista civica a San Donato, quali sono i punti del nostro Programma 1.0 e quali gli scenari futuri.

Vi aspettiamo, non mancate!

Probabile diretta video nella nostra web tv

(cogliamo l'occasione per scusarci del rinvio del 20 c.m. con questa nuova data )



sabato 21 aprile 2012

Innanzitutto GRAZIE A TUTTI , per l'impegno che avete messo nell'organizzare l'evento del 19!!! Come dice Riki, ora non ci si può fermare, bisogna sfruttare il momento propizio  e l'onda che ha lasciato Grillo a San Donato Milanese
E' stata una giornata indimenticabile , mai ci saremmo immaginati di poter organizzare una cosa così emozionante , ora però l'impegno deve continuare siono al 4 di Maggio , dobbiamo comunicare alla gente della nostra cittadina il più possibile la nostra presenza e le nostre idee inserite nel programma , per realizzare in toto la nostra candidatura e portare magari 2 consiglieri all'interno del nostro comune,
e perchè nò magari un sindaco.
Iinoltre per mantenere il fiato sul collo ai nostri politici e rendere trasparente ed informata tutta la cittadinanza, e poter dimostrare che il cambiamento può realmente avvenire grazie al Movimento 5 Stelle

Un abbraccio

Alessandra Salamina

Video Beppe Grillo a San Donato Mse presenta la lista civica

giovedì 19 aprile 2012

martedì 17 aprile 2012

Messaggio urgente per chi viene da fuori San Donato m.se




Se volete venire Giovedì sera dalle 18 in piazza della Pieve ma usate il navigatore o google map dovete digitare Piazza Pio XII (diventata piazza Pieve ) Grazie per l'attenzione

sabato 7 aprile 2012

L'idea di Genova ci piace tantissimo !! e l'adottiamo subito


Salve a tutti
In questi giorni inizia la vera campagna elettorale, vedrete la città riempirsi ci manifesti di ogni schieramento politico.


Come ben sapete il Movimento 5 Stelle rifiuta i rimborsi elettorali e si basa sull'autofinaziamento, quindi oggi lanciamo la campagna "Adotta un manifesto" , ognuno di voi a seconda delle proprie possibilità potrà aiutarci nella raccolta fondi che servirà per acquistare i manifesti che i volontari del Movimento 5 Stelle andranno a posizionare per tutta la città, strada per strada municipio per municipio negli spazi consentitegli per legge.
Se vorrete darci un aiuto con una donazione ve ne saremmo grati;
Non potremmo certo competere con partiti come il Pd o Idv o la Lega (presenti già da mesi con i loro cartelli a pagamento) o ai MegaMusso che svettano imperiosi da ogni muro, ma "tante piccole gocce fanno il mare" e ci possiamo provare.

Quindi vi chiediamo un ultimo sforzo (ringraziando Chi fino ad ora ci ha già sostenuto inviando quanto poteva) invitandovi come sempre a partecipare alla vita politica della vostra città.


Grazie       Movimento 5 Stelle San Donato Milanese


cliccate qui sotto :