sabato 29 ottobre 2011

Dedicata a Nik



dedico questa canzone a Nik che putroppo ha perso il padre ,in questi giorni ,penso che perdere un genitore sia la cosa piu' brutta che ci sia,penso che a chi purtroppo gli è accaduto capisce ,sentendo questa canzone ho pensato ai momenti piu' belli che puo' trascorrere un figlio con il padre,e questo deve darti gioia Nik , capisco che lui non e' piu' con te ma e' dentro di te,e questo sara' per sempre finchè un giorno vi rincontrerete ,non so quanti anni avesse e non l'ho mai conosciuto ho percepito da te Nik che era malato ed ha lottato fino al suo ultimo respiro,lui e' l'eroe della tua vita ,come del resto per ogni figlio il padre, papa', genitore è la nostra vita.
anche se non potrò essere presente all'ultimo saluto sono commosso
R.C. e tutto il gruppo che ti è vicino

sabato 22 ottobre 2011

Grazie della partecipazione a tutti



Un grazie di cuore a Livio ed Eugenio , che ieri hanno presenziato alla nostra riunione , un ottimo approccio per una futura collaborazione con i primi comuni dell'hinterland , e per una futura città Metropolitana allargata alla provincia , coesine tra i comuni limitrofi con le varie liste del movimento sono un buon progetto per il futuro , e per il cambiamento Grazie a tutti i partecipanti alla riunione di ieri ed un arrivederci alla prossima il secondo venerdì del mese di novembre

mercoledì 19 ottobre 2011

Riunione aperta a tutti importantissima Venerdi alle 20,45 Sala Marchetti Via Parri 12




Le esperienze sono sempre importanti.
E la condivisione delle esperienze serve a far crescere anche chi tali esperienze non le ha ancora maturate.


Nell'ottica di crescita del nostro gruppo e all'avvicinarsi alle prossime elezioni comunali, penso allora possa essere importante per noi capire quali siano stati finora i passi compiuti da altri gruppi del movimento 5 stelle che si sono avvicinati prima di noi alla politica della civis.


Dalle esperienze degli altri, seppur in ambiti e territori differenti e con problematiche magari più ampie delle nostre, possiamo trarre benefici raccogliendo gli spunti più interessanti ed evitare magari di commettere errori che altri in passato hanno commesso.


So che tutto accade molto rapidamente, e mi scuso per il breve preavviso, ma questo è dovuto alla nostra bellissima "disorganizzazione attiva".


Tale premessa per informarvi che questo venerdì probabilmente parteciperà alla nostra riunione uno storico attivista del Mov5 stelle di Milano che ci illustrerà come hanno vissuto esattamente un anno fa la preparazione alle elezioni comunali di Milano, come si sono organizzati, e cosa stanno concretamente facendo ora.
E' riuscito a contattarlo Riki ieri sera e lo abbiamo subito tirato in ballo... e non sono escluse sorpese maggiori...


Spero pertanto che venerdì possiamo esserci tutti.


SALA MARCHETTI - a partire dalle 20,45 - Via Parri, 12

martedì 11 ottobre 2011




COSTRUIAMO IL 15 OTTOBRE ANCHE NELLE NOSTRE CITTA’

La giornata del 15 ottobre prossimo vedrà mobilitazioni in tutta Europa, nel Mediterraneo e in altre regioni del mondo, in risposta all’appello lanciato dagli “indignados” spagnoli.

Le piazze chiederanno in lingue differenti ma con una sola voce un nuovo modello di sviluppo basato sulla democrazia reale, i beni comuni, la giustizia sociale, la sostenibilità ambientale e la sua salvaguardia.

Per far sì che quella giornata si traduca in una grande mobilitazione di tutti per la costruzione di un’alternativa condivisa e partecipata, vogliamo promuovere anche nella nostra città una sinergia estesa e trasversale, che comprenda realtà sociali e di lotta, forze politiche e sindacali, movimenti e singole persone.

Proponiamo quindi la costituzione di un “Comitato 15 Ottobre” a cominciare da San Donato Milanese , con l’obiettivo di sensibilizzare il nostro territorio, informare e sostenere le ragioni dell’iniziativa, favorire un’ampia partecipazione alla manifestazione.

Rifiutiamo le politiche di austerity imposte da chi la crisi l’ha provocata!

Il 15 ottobre tutte e tutti a Roma, perché un’Europa diversa non solo è possibile, ma necessaria!

Non lasciarti fottere la vita

giovedì 6 ottobre 2011

La rete imbavagliata

Forse siamo arrivati al dunque, alla resa dei conti. Questa gentaglia vuole chiudere la Rete. Non può farlo per decreto e allora crea leggi su leggi per limitare, circoscrivere, oscurare. L'annuncio di Wikipedia che chiude il suo sito alla consultazione è una reazione a un atto gravissimo che limita la libertà di opinione. La legge Alfano, noto da tempo per la super porcata del Lodo Alfano, è un atto di guerra contro l'informazione libera, peggio delle leggi fasciste, peggio di tutto. Se chiudono la Rete nessun dialogo sarà più possibile e non ci sarà alcuna alternativa alla piazza.
Fate conoscere la vostra opinione al ministro Alfano inviandogli una email.

ANNUNCIO DI WIKIPEDIA
"Cara lettrice, caro lettore,
in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.
Negli ultimi 10 anni, Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue e gratuita.
Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto — neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti — rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni.
Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.
Purtroppo, la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato.
Quindi, in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto — indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive — di chiedere l'introduzione di una "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.
In questi anni, gli utenti di Wikipedia (ricordiamo ancora una volta che Wikipedia non ha una redazione) sono sempre stati disponibili a discutere e nel caso a correggere, ove verificato in base a fonti terze, ogni contenuto ritenuto lesivo del buon nome di chicchessia; tutto ciò senza che venissero mai meno le prerogative di neutralità e indipendenza del Progetto. Nei rarissimi casi in cui non è stato possibile trovare una soluzione, l'intera pagina è stata rimossa.
L'obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell'Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l'abbiamo conosciuta fino a oggi.
Sia ben chiaro: nessuno di noi vuole mettere in discussione le tutele poste a salvaguardia della reputazione, dell'onore e dell'immagine di ognuno. Si ricorda, tuttavia, che ogni cittadino italiano è già tutelato in tal senso dall'articolo 595 del codice penale, che punisce il reato di diffamazione.
Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all'arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".
Vogliamo poter continuare a mantenere un'enciclopedia libera e aperta a tutti. La nostra voce è anche la tua voce: Wikipedia è già neutrale, perché neutralizzarla?"
Gli utenti di Wikipedia

lunedì 3 ottobre 2011

Il Movimento 5 Stelle due anni dopo - Beppe Grillo auguri è il 2° anno

Il nostro Consigliere a Milano

Riunione il 7/10/11 ore 20,30

Ci troviamo al Bocciodromo di via Maritano dalle 20,30 Ciao a tutti ci si incontra per decidere una serie di incontri fissi che ci porteranno , sino alla data delle Elezioni del nostro Comune, Nella settimana entrante, terremo una riunione molto importante per la definizione dei contenuti e delle strategie di comunicazione del nostro programma elettorale, in vista delle prossime elezioni comunali del 2012.
Siete perciò TUTTI caldamente invitati a partecipare, contribuendo con idee, proposte e soluzioni.
Ricordiamo che il 7 ottobre è stato posto come termine ultimo per dare compiutezza alla revisione analiticha del programma, che dovrà poi essere redatto nella sua versione finale, tenendo conto dell'espressione di tutto il gruppo.
Dopo gli ennesimi tagli alle amministrazioni locali dell'ultima finanziaria, ci aspettano anni difficili e decisivi per delineare il futuro di San Donato. diventa quindi fondamentale la nostra vicinanza a tutti i cittadini sandonatesi per dare loro voce e coordinarne idee, progetti ed interventi.

Contro la partitocrazia e la cementificazione, per la valorizzazione del territorio, per un governo trasparente ed onesto della città.
Partecipate!

Ognuno Vale Uno!