mercoledì 29 giugno 2011

Grazie a tutti

un grazie a tutti quelli che sono venuti a firmare ai banchetti "Zeroprivilegi " un grazie ai certificatori , Marco e Giorgio ricordiamo che si puo firmare ancora presso i comuni di San Donato e San Giuliano M.se

lunedì 20 giugno 2011

Firma Week a San Donato e San Giuliano M.se

Il MoVimento 5 Stelle promuove in tutta la Lombardia un Firma Week a sostegno del Progetto di Legge di Iniziativa Popolare per la riduzione dei costi della politica.
L'obiettivo del progetto di legge è quello diridurre di decine di milioni di euro i costi della politica in Lombardia, combattendo gli sprechi della cosiddetta "Casta" politica pagati dalla collettività, a cominciare dagli spropositati costi del Consiglio Regionale della Lombardia per stipendi, diarie, trasferte, vitalizi e indennità varie dei Consiglieri Regionali.
In sintesi le finalità di questo progetto, ribattezzato "Zeroprivilegi", sono:
dimezzare i compensi dei consiglieri regionali (indennità mensile e diaria)
eliminare il vitalizio oggi spettante al consigliere
eliminare l'indennità di fine mandato
ridurre e regolamentare in modo più rigoroso e controllabile le spese per gli spostamenti e per le missioni

per arrivare ad una riduzione complessiva dei costi pari al 54%, traducibile in oltre 58 milioni di euro nell'arco di un mandato (cinque anni) del Consiglio Regionale lombardo.
Per combattere questa battaglia il MoVimento 5 Stelle ha scelto uno dei più importanti strumenti di democrazia diretta che la Costituzione Italiana prevede, uno strumento propositivo a disposizione dei cittadini, quello l'istituto della Legge di iniziativa Popolare.
Il Progetto di legge per essere presentato in Consiglio Regionale necessita di almeno 5.000 firme di cittadini lombardi che dovranno essere raccolte entro ottobre 2011.
Per questo motivo abbiamo organizzato una settimana della firma, un  firma week, dal 20 al 26 giugno per invitare i cittadini lombardi a firmare per il progetto, sia presso gli uffici di molti Comuni lombardi sia presso i banchetti di raccolta firme che verranno organizzati in varie città della nostra regione.
A San Donato è possibile firmare già da qualche giorno presso laSegreteria Generale del Comune, ma soprattutto sabato 25 giugno 2011 sono previsti i seguenti banchetti per la raccolta delle firme:

1   San Donato Milanese, Piazza Bobbio (fronte Esselunga): dalle 9,30 alle13,00
2   San Giuliano Milanese  mercato Via Per Campoverde  dalle 9,30 alle 13,00
3   San Donato Milanese, Via Di Vittorio: dalle 20,00 alle 23,00
4   Domenica 26   San Giuliano Milanese, Parco Nord: dalle 15,00 alle 19,30

Se vuoi / puoi darci una mano nell'organizzazione di questa importante iniziativa, ti ringraziamo fin d'ora.

venerdì 10 giugno 2011

Riunione questa sera ore 21 - Bocciofila Via Maritano

Bene questa sera ci incontriamo ,sull'onda dei neo ingressi nei Comuni di Milano e San Giuliano Milanese , sapendo che ormai anche nella nostra cittadina ci sono indignati e stanchi di delegare i soliti noti che spesso fanno solo finta di ascoltare , speriamo di trovare dei cittadini che come noi si organizzino , ci mettano la faccia e contribuiscano con noi al cambiamento . Noi non siamo un partito politico ma un gruppo di cittadini che vogliamo un futuro migliore , essere nelle stanze della politica in modo realmente democratico , diretto e partecipato e che grazie alla rete venga tutto allla luce e trasparente .vi aspettiamo ! per far si che nel 2012 anche noi possiamo dire la nostra in modo diretto a stasera

sabato 4 giugno 2011

Si entra nei Comuni il vero fiato sul collo inizia !!!

BOLOGNA - MILANO: ULTIMA CHIAMATA.
pubblicata da Massimo Bugani il giorno venerdì 3 giugno 2011 alle ore 20.17
È  ormai evidente che alcuni media hanno puntato su una nuova,   affascinante, strategia: dividere Beppe Grillo dai ragazzi del M5S,   ovvero da noi. "I ragazzi sono bravi, educati, corretti e responsabili,   Beppe Grillo al contrario è arrogante, irriverente e maleducato. La  base  non segue più Grillo che ironizza su Pisapia chiamandolo  "Pisapippa" a  pochi giorni dalla vittoria di Milano. La base non segue  più Grillo che  attacca Vendola e De Magistris dopo averli sostenuti  direttamente dal  Blog negli anni passati. Grillo è un pazzo, un ricco  schizofrenico che  sta perdendo il contatto con i ragazzi che stanno  coraggiosamente  faticando nei vari comuni e regioni per farsi un po’ di  spazio."   Questo è  il goffo tentativo di fermare la crescita del  nostro movimento.
Ma è  così difficile capire che noi e Beppe ci  muoviamo su 2 piani  completamente differenti e che entrambi i piani  necessitano  continuamente dell’appoggio dell’altro per creare la  rivoluzionaria  novità politica che rappresentiamo?
Vi immaginate  se Beppe da domani  si accodasse allo stile ipocrita degli altri  politici e rinunciasse alla  sua tagliente  ironia e alla sua  straordinaria capacità di anticipare  gli eventi reali e i voltafaccia  politici?
Vi immaginate se noi  neoeletti consiglieri comunali e  regionali usassimo lo stesso linguaggio  di Beppe senza avere alle  spalle i suoi 35 anni di lavoro e di  credibilità guadagnata sul campo a  suon di segnalazioni e informazioni  precise? Praticamente verremmo  massacrati all’istante da media e  partiti.
Beppe è un uomo  attento, un uomo curioso, un uomo libero e  soprattutto è un uomo  coerente e sincero. Non importa se una persona che  non si comporta  correttamente sia un suo amico o meno, se Beppe vede  qualcosa che non  va, Beppe lo dice e non guarda in faccia a nessuno.
Se  domani uno  di noi, uno dei suoi ragazzi venisse meno agli impegni presi  con la  rete e con la grande famiglia a 5 stelle, noi siamo sicuri che  Beppe lo  isolerebbe e lo criticherebbe pubblicamente in una maniera non   differente da come ha fatto con Pisapia in questi giorni.
Pertanto  è  evidente che se la stampa viene da noi a chiederci “ ma voi  l’avreste  mai fatto un post come ha fatto Grillo su Pisapia?” la nostra  risposta  sarà sempre “no” , perché è evidente che il nostro ruolo e il  nostro  compito è un altro ed è diverso da quello di Beppe.
Noi  capiamo la  gioia di tutte quelle persone in piazza Duomo e la  rispettiamo perché,  nonostante tutto, forse, sia il voto di Napoli che  il voto di Milano sono  da considerare come un inizio di rivolta e come  un avvertimento per il  PD e il centrosinistra. Ovvero è come se il  paese avesse detto loro:  “Avete un’ultima occasione, questa è l’ultima  chiamata, e ve la  regaliamo perché davvero non ne possiamo più del  Sultano B. e della sua  ghenga, ma non sognatevi di considerare questa  votazione come una delega  in bianco. Ora siamo in tanti cittadini  attivi, attenti e con una  grande voglia di riscatto. Vi controlleremo e  vi seguiremo passo passo,  perché se fallirete anche questa volta, se  dimostrerete ancora una volta  che Grillo ha ragione e che con il suo  post su “Pisapippa” ha  semplicemente anticipato di qualche mese le  delusioni che ci regalerete,  allora anche per voi, come per questo  centrodestra arrogante e  deprimente, suoneranno pr esto lecampane a  lutto.”
A Milano siamo  ancora in tempo per fermare la mega  costruzione per l’expo 2015, a  Bologna siamo ancora in tempo per  fermare l’inutile sopraelevata “People  Mover”: a voi il compito di dare  i primi segnali di discontinuità con  il triste passato degli ultimi  anni. Noi e Beppe Grillo vigileremo e non cederemo un  millimetro. Loro  non molleranno mai (ma gli conviene?), noi neppure.

Massimo Bugani – M5S – Consigliere comunale Bologna
Mattia Calise – M5S – Consigliere comunale Milano