domenica 27 novembre 2011

Zero Privilegi: la casta comincia a cedere

Venerdi la Commissione Bilancio e Affari Istituzionali della Regione Lombardia ha finalizzato il progetto di legge che prevede una riduzione del 10% degli stipendi degli assessori regionali. Vitalizi e liquidazioni invece non si potranno toccare fino alla prossima legislatura.
 Certo, non e' quello che proponeva il progetto di legge popolare presentato dal Movimento 5 Stelle e sottoscritto da piu' di 11.000 cittadini lombardi che hanno chiesto un taglio del 50% degli stipendi e dei rimborsi forfettari. Il nostro progetto avrebbe portato a risparmaire fino a 10 milioni di euro all'anno, rispetto ad un milione risparmiato con questo progetto di legge, ma ci sentiamo lo stesso di festeggiare questa piccola vittoria. E questo per vari motivi: innazittutto perche' abbiamo ottenuto un risultato concreto, poi perche' abbiamo dimostrato che la voce dei cittadini inizia ad arrivare ai rappresentanti politici (che per definizione dovrebbero ascoltarla essendo appunto "rappresentanti", ma come sappiamo bene non e' cosi), ma soprattutto perche' questo e' solo l'inizio. L'ingiustizia dei privilegi della casta e' ormai di fronte agli occhi di tutti, soprattutto in questi tempi quando dall'alto dei loro seggi continuano a chiedere sacrifici agli Italiani, mentre loro non si degnano nemmeno di alzarsi l'eta' pensionabile. Questo e' solo l'inizio, una piccola vittoria che ci motiva a continuare la nostra lotta e che speriamo ispirera' altri cittadini a prendere iniziative simili nelle loro regioni, provincie e comuni, finche' si dovranno arrendere. Chissa' forse riusciremo a far tirare fuori dal cassetto il referendum Parlamento Pulito che hanno impudemente ignorato. Noi oggi festeggiamo l'inizio della fine, e voi?

Per saperne di piu' visitate ZeroPrivilegi

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.