sabato 4 giugno 2011

Si entra nei Comuni il vero fiato sul collo inizia !!!

BOLOGNA - MILANO: ULTIMA CHIAMATA.
pubblicata da Massimo Bugani il giorno venerdì 3 giugno 2011 alle ore 20.17
È  ormai evidente che alcuni media hanno puntato su una nuova,   affascinante, strategia: dividere Beppe Grillo dai ragazzi del M5S,   ovvero da noi. "I ragazzi sono bravi, educati, corretti e responsabili,   Beppe Grillo al contrario è arrogante, irriverente e maleducato. La  base  non segue più Grillo che ironizza su Pisapia chiamandolo  "Pisapippa" a  pochi giorni dalla vittoria di Milano. La base non segue  più Grillo che  attacca Vendola e De Magistris dopo averli sostenuti  direttamente dal  Blog negli anni passati. Grillo è un pazzo, un ricco  schizofrenico che  sta perdendo il contatto con i ragazzi che stanno  coraggiosamente  faticando nei vari comuni e regioni per farsi un po’ di  spazio."   Questo è  il goffo tentativo di fermare la crescita del  nostro movimento.
Ma è  così difficile capire che noi e Beppe ci  muoviamo su 2 piani  completamente differenti e che entrambi i piani  necessitano  continuamente dell’appoggio dell’altro per creare la  rivoluzionaria  novità politica che rappresentiamo?
Vi immaginate  se Beppe da domani  si accodasse allo stile ipocrita degli altri  politici e rinunciasse alla  sua tagliente  ironia e alla sua  straordinaria capacità di anticipare  gli eventi reali e i voltafaccia  politici?
Vi immaginate se noi  neoeletti consiglieri comunali e  regionali usassimo lo stesso linguaggio  di Beppe senza avere alle  spalle i suoi 35 anni di lavoro e di  credibilità guadagnata sul campo a  suon di segnalazioni e informazioni  precise? Praticamente verremmo  massacrati all’istante da media e  partiti.
Beppe è un uomo  attento, un uomo curioso, un uomo libero e  soprattutto è un uomo  coerente e sincero. Non importa se una persona che  non si comporta  correttamente sia un suo amico o meno, se Beppe vede  qualcosa che non  va, Beppe lo dice e non guarda in faccia a nessuno.
Se  domani uno  di noi, uno dei suoi ragazzi venisse meno agli impegni presi  con la  rete e con la grande famiglia a 5 stelle, noi siamo sicuri che  Beppe lo  isolerebbe e lo criticherebbe pubblicamente in una maniera non   differente da come ha fatto con Pisapia in questi giorni.
Pertanto  è  evidente che se la stampa viene da noi a chiederci “ ma voi  l’avreste  mai fatto un post come ha fatto Grillo su Pisapia?” la nostra  risposta  sarà sempre “no” , perché è evidente che il nostro ruolo e il  nostro  compito è un altro ed è diverso da quello di Beppe.
Noi  capiamo la  gioia di tutte quelle persone in piazza Duomo e la  rispettiamo perché,  nonostante tutto, forse, sia il voto di Napoli che  il voto di Milano sono  da considerare come un inizio di rivolta e come  un avvertimento per il  PD e il centrosinistra. Ovvero è come se il  paese avesse detto loro:  “Avete un’ultima occasione, questa è l’ultima  chiamata, e ve la  regaliamo perché davvero non ne possiamo più del  Sultano B. e della sua  ghenga, ma non sognatevi di considerare questa  votazione come una delega  in bianco. Ora siamo in tanti cittadini  attivi, attenti e con una  grande voglia di riscatto. Vi controlleremo e  vi seguiremo passo passo,  perché se fallirete anche questa volta, se  dimostrerete ancora una volta  che Grillo ha ragione e che con il suo  post su “Pisapippa” ha  semplicemente anticipato di qualche mese le  delusioni che ci regalerete,  allora anche per voi, come per questo  centrodestra arrogante e  deprimente, suoneranno pr esto lecampane a  lutto.”
A Milano siamo  ancora in tempo per fermare la mega  costruzione per l’expo 2015, a  Bologna siamo ancora in tempo per  fermare l’inutile sopraelevata “People  Mover”: a voi il compito di dare  i primi segnali di discontinuità con  il triste passato degli ultimi  anni. Noi e Beppe Grillo vigileremo e non cederemo un  millimetro. Loro  non molleranno mai (ma gli conviene?), noi neppure.

Massimo Bugani – M5S – Consigliere comunale Bologna
Mattia Calise – M5S – Consigliere comunale Milano

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.